English


Nel nome di Dante

Diventare grandi con la Divina Commedia


menù principale

nomedidante


di Marco Martinelli, Ponte alle Grazie, aprile 2019.

 

Ha ancora senso leggere, o rileggere, la Commedia di Dante Alighieri, quella che Boccaccio definì Divina? Che cosa ha da dirci oggi il padre della nostra lingua? Probabilmente tanto. Basta mettere da parte il monumento della letteratura italiana che tutti ci invidiano, quello che si è obbligati a studiare a scuola, e considerarlo anzitutto un uomo come noi.

Il Dante in carne e ossa è stato, come tutti, ragazzo e da ragazzo ha visto la sua città, Firenze, dilaniata dal conflitto tra guelfi e ghibellini; crescendo è diventato letterato e poeta, cittadino impegnato in politica, e per questo costretto all’esilio; vittima infine della malaria verrà sepolto lontano dalla sua patria, a Ravenna. Dante aveva conosciuto la realtà dell’Inferno in Terra e l’ha trasfigurata con la forza della sua immaginazione nell’Inferno, aveva sperimentato la possibilità di ricominciare e l’ha trasposta nel Purgatorio, aveva conosciuto la potenza dell’Amore e l’ha sublimata nel Paradiso. Per capirlo occorre tuttavia sapersi accostare al poeta come ha fatto Marco Martinelli grazie all’insegnamento di un altro padre: il suo. Vincenzo Martinelli ha trasmesso al figlio la passione per questo Dante a tutto tondo, così come la curiosità per la Storia, l’interesse per le vite altrui, un senso alto della politica.

 

«E il senso nascosto, il perché delle mie lacrime – dice Martinelli – questo mi travolgeva nella lettura, la scoperta che quel libro nascondesse e al tempo stesso a me solo rivelasse il rumore delle mie lacrime, della mia fame di vita, come se Dante lo avesse scritto proprio per me quello smisurato poema, per me, Marco di Luciana e Vincenzo. Così puoi leggerlo, giovanissimo lettore, e farlo risuonare in te quel canto fatto di tre cantiche fatte di cento canti, come se Dante nell’uscire dalla “selva oscura” della sua disperazione avesse pensato, a te e a nessun altro. Anche a sette secoli di distanza. A costo di sbagliare, di andar fuori strada, di errare: ma l’errare, si sa, è un maestro sorprendente. È un rischio da correre, è quello che ci salva. Siamo in cammino, quindi possiamo inciampare. E perderci. “Nel mezzo del cammin di nostra vita”, così inizia il racconto, in un punto della notte appena prima dell’alba, di un uomo solo e smarrito. E pieno di paura».

 



Calendario

Presentazione di "Nel nome di Dante", di Marco Martinelli, a Fahrenheit - Rai Radio3, 1 luglio 2019

 

"Nel nome di Dante" di Marco Martinelli - Le nove muse, 14 aprile 2019

"Nel nome di Dante. Diventare grandi con la Divina Commedia" - Teatrionline, 24 aprile 2019

La passione di Marco Martinelli per la Divina Commedia diventa un libro, "Nel nome di Dante" - Ravennanotizie, 24 aprile 2019

Le solitudini della politica - Massimo Marino, Corriere di Bologna, 25 aprile 2019

Nel nome di Dante - Mirco Cittadini, Nel labirinto della Divina Commedia, 29 aprile 2019

In viaggio con Dante - Massimo Marino, Doppiozero, 15 maggio 2019

Libri: il Dante del regista ravennate Marco Martinelli - Salvatore Barbieri, Corriere Romagna, 15 maggio 2019

Diventare grandi con la Divina Commedia, il viaggio di Martinelli - Riccardo Bonacina, Vita, 20 maggio 2019

Nel nome dei padri. Doppia biografia - Alberto Argnani, Capit(a) domani, giugno 2019 

Sei tu il monte, il verme e anche la farfalla - Caterina Piccione, Il Pickwick, 6 giugno 2019

L'Italia di oggi, divisa come nel Medioevo - Armida Parisi, Roma, 29 giugno 2019

Ravenna Festival. Marco Martinelli presenta il suo libro "Nel nome di Dante" al Teatro Alighieri - Ravennanotizie, 6 luglio 2019

La Divina Commedia, passione e parole di padre in figlio - Il Resto del Carlino, 7 luglio 2019

La Divina Commedia vista da Martinelli - Corriere Romagna, 7 luglio 2019

Marco Martinelli, Nel nome di Dante. Sul padre, sul poeta - Marianna Masselli, Teatro e Critica, 23 luglio 2019

Il Dante "senza maiuscole" nel nuovo libro di Marco Martinelli - Federica Angelini, R&Dcult, 28 agosto 2019

#Scarabocc - Diario di viaggio del Cantiere Poetico - 8 settembre, giorno 3 - Cristiano Sormani Valli, 12 settembre 2019




menù principale